Il gioco d’azzardo sano è vantaggioso per tutti

Bisogna continuare a sottolineare, e questo certamente in tutte le parti del Pianeta dove si gioca d’azzardo, che questo mondo è assolutamente affascinante, ma altrettanto “pericoloso”, sopratutto per chi spende tanto tempo e tante risorse in questo settore! Non ci si può più nascondere dietro una facciata “benpensante”, oppure dietro qualche “estremizzazione” e dire che purtroppo “taluni giocatori” vengono coinvolti nel gioco d’azzardo patologico e nelle sue conseguenze che sono “difficili da ammettere e risolvere”. Il risultato di tutti questi “bei discorsi” è che le associazioni e le istituzioni devono “darsi una mano” e trovare strategie e normative che mirino sopratutto alla tutela dei più deboli cercando di fare gli interessi di tutti, dai giocatori, alle aziende produttrici dei giochi, ai concessionari.

Certamente, non è e non sarà un’impresa semplice e facile ma al giorno d’oggi diventa insostenibile non farlo se non si vuole, al paradosso, che questo settore muoia e sparendo non affidi “nelle braccia del gioco illecito” tutti quei giocatori responsabili e consapevoli che nel gioco vedono senz’altro “l’azzardo”… ma vedono sopratutto il divertimento e la sfida.

La decisione di giocare è e deve rimanere una scelta individuale e personale, ma si crede debba essere fatta con cognizione di causa ed a coloro che scelgono di giocare devono essere fornite informazioni specifiche sui rischi finanziari e della salute che vanno ad incontrare giocando, sottoponendo loro linee guida per il gioco responsabile e che possano far riconoscere i segni di dipendenza e che possano sottoporre risorse per “richiedere aiuto”.